L’uomo muore dopo aver perso il suo amato amico a quattro zampe di 14 anni

I nostri amici a quattro zampe possono confortarci in tanti modi. Alle persone anziane possono offrire compagnia, esercizio, uno scopo e talvolta anche farci andare avanti, scrive theanimalclub. Per Ken Pendagraft, 80 anni, il suo cane di 14 anni ha dato un motivo per uscire ogni giorno e portarlo a fare passeggiate, per non parlare della compagnia e dell’amore incondizionato.

Ma quando Ken è stato trovato indifeso con un cane molto malato, i vicini si sono mobilitati per aiutarlo. Quello che è successo dopo dimostra quanto siamo legati ai nostri animali e quanto ne abbiamo bisogno.

Ken viveva in una comunità di case mobili a Hemet, in California, con il suo cane di 16 anni, Zack. Secondo i suoi vicini, era amichevole ma generalmente stava per conto suo. Questo finché il suo cane non si ammalò gravemente e Ken non aveva i soldi per portarlo dal veterinario. La vicina Carol Burt ha detto: “Ken era in lacrime… Ha detto: ‘Non so cosa fare. Non ho soldi per portarlo dal veterinario. Carol ha deciso di pubblicare un post sulla difficile situazione del suo vicino sui social media nella speranza che qualcuno potesse aiutarla a curare il dolce cane di Ken. Alla sua chiamata ha risposto Elaine Seamans, fondatrice della At-Choo Foundation, un’organizzazione di soccorso che aiuta i cani bisognosi di cure mediche.

Elaine ha fatto tutto il possibile per Zack a cui è stato diagnosticato «glaucoma, artrite grave e un soffio al cuore 6/6, rendendo impossibile l’intervento chirurgico». Sfortunatamente, Zack non è sopravvissuto ed Elaine ha pubblicato un aggiornamento su Facebook dicendo: “Il Prof. L’amorevole padre di Zack era con lui mentre la sua anima veniva liberata dal suo corpo che aveva smesso di funzionare per lui. Si sente di nuovo un cucciolo e fa tutto in modo felice e gioioso.

Vuoto di solitudine

Ma sfortunatamente la tristezza non finisce qui. A nome di Ken, la Fondazione At-Choo ha rilasciato un suo messaggio ringraziando tutti i suoi sostenitori che avevano inviato cartoline e messaggi di cordoglio, ma ha detto che stava vivendo un «vuoto di solitudine». Poco dopo aver perso il suo amato Zack, Ken morì di infarto. Chiunque ami il proprio animale domestico sa quanto sia stressante la sua morte.

Che Ken riposi in pace con il suo amato cane Zack. Per favore condividi in omaggio a questi due che sono stati di grande conforto l’uno per l’altro.

Понравилась статья? Поделиться с друзьями: